Skip to content. | Skip to navigation

Personal tools

Geomorphology Research Group

This Slogan Viewlet registered to Chameleon Theme
« September 2017 »
September
MoTuWeThFrSaSu
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930
You are here: Home / - Who does what / Massimo Melillo

Massimo Melillo

Massimo Melillo
Via Madonna Alta, 126
Perugia , Italy 06128
Office Phone: +39 075-5014424

Education:

  1. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM DI MASSIMO MELILLO
  2. 1. Dati Personali
  3. Nome Cognome: Massimo Melillo
  4. Luogo di nascita: Viggiano
  5. Data di nascita: 27/01/74
  6. Stato civile: Coniugato
  7. Residenza: via XX Settembre 92/d 06121 Perugia
  8. Domicilio: via XX Settembre 92/d 06121 Perugia
  9. Categorie protette (legge 482/68): no
  10. Servizio militare assolto: si
  11. Patente: Categoria B
  12. Recapito telefonico istituto CNR: +39 075 5014 424
  13. Indirizzo e-Mail: massimo.melillo@irpi.cnr.it
  14. 2. Attività attuale
  15. Assegnista di ricerca presso CNR IRPI Perugia da settembre 2012; progetto: soglie pluviometriche per innesco di frane.
  16. 3. Formazione
  17. 3.1. Titoli di studio:
  18. • Ha conseguito il Diploma di Geometra nell’a.s. 1993-1994, presso l’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “G. Racioppi” di Moliterno (PZ), con la votazione di 54/60.
  19. • Ha conseguito la Laurea in Scienze Geologiche, indirizzo del corso di laurea: “Idrogeologia e assetto del territorio”, presso l’Università degli Studi di Perugia il 21 marzo 2003 con la votazione di 103/110. Titolo della tesi sperimentale: "Una nuova procedura ‘semiesperta’ di elaborazione e gestione di dati per la caratterizzazione delle rocce sciolte con validazione tramite applicazione a casi reali ", relatore prof. W. Dragoni.
  20. • Dottorato di ricerca in “Scienze della Terra e Geotecnologie”, XX ciclo 2004/2005; titolo della tesi:”Modellizzazione del Lago Trasimeno”, relatore prof. W. Dragoni.
  21. • Vincitore di borsa di studio come da D.D. n.79/2010 del 10/09/2010 per la collaborazione professionale nella gestione e l’elaborazione statistica di serie storiche di dati termo-pluviometrici di sorgenti e bacini lacustri della Regione Umbria con implementazione di software dedicato. Progetto S.E.C.L.I anno 2010 svolto presso il Dipartimento di Scienze della Terra (sezione di Idrogeologia Applicata) dell’Università di Perugia. Responsabile Scientifico: Prof. Walter Dragoni. Periodo di svolgimento: da settembre 2010 a settembre 2011.
  22. • Vincitore di borsa di studio come da D.D. n.43/2008 del 22/04/2008 per un incarico riguardante l’implementazione di algoritmi in VISUAL BASIC per lo studio dell’impatto delle variazioni climatiche sulle risorse idrogeologiche dell’Italia Centrale.
  23. • Certificato ECDL N.IT-1150175 conseguito in data 07/04/2011.
  24. 3.2. Principali corsi di specializzazione, convegni e seminari:
  25. • 14/15 febbraio 2013: AIGA (Associazione Italiana di Geologia Applicata ed ambientale) IX Convegno Nazionale, , Napoli, Italia.
  26. • 18/19 marzo 2013: Progetto Soglie pluviometriche – Workshop sulle attività di ricerca (Torino,)
  27. • 28 giugno 2013: Regione Umbria; Direzione regionale programmazione; Innovazione e competitività dell'Umbria; Servizio Geologico e sismico; Ordine dei Geologi, convegno "Le frane in Umbria - scenari di pericolosità", Perugia, Italia.
  28. • 1/2 dicembre 2010: ”Conoscenze, valutazioni, proposte per il futuro del Trasimeno”. Castiglione del Lago
  29. • 2/13 luglio 2007: “Earth: our changing planet”. IUGG XXIV General Assembly. Perugia.
  30. • 11/15 giugno 2007: Presentazione orale: “Variazioni Climatiche e Sistemi Lacustri: alcune considerazioni a partire dai risultati di un modello di trasformazione afflussi-deflussi”. Convegno Nazionale di Fisica della Terra Fluida e Problematiche Affini. Ischia.
  31. • 15 novembre 2006: “Conoscenza dell’ambiente fisico suolo e sottosuolo. La geologia dell’Umbria”. Regione Umbria. Perugia.
  32. • 23 marzo 2006: “I modelli climatici, l’effetto serra e il futuro del nostro pianeta”. Centro Ricerche ENEA. Casaccia (RM).
  33. • 19 gennaio 2006: "Il Clima cambia? Benvenuti nell'Antropocene! I cambiamenti del clima e gli eventi estremi più recenti". Centro Ricerche ENEA. Casaccia (RM).
  34. • 21/23 Settembre 2005: Quinto Forum Italiano di Scienze della Terra. GEOITALIA 2005 Spoleto.
  35. • 14 Settembre 2005: Giornata di studio sul tema: “Interazioni tra acque superficiali, laghi ed acque sotterranee: elementi essenziali in problematiche di sostenibilità ambientale. Università degli Studi della Tuscia -Viterbo.
  36. • 13 Settembre 2005: La gestione dei sistemi lacustri: “Il caso del Lago Trasimeno: esperienze a confronto”. Risultati del (PRIN) 2003-2005. Castiglione del Lago.
  37. • 22 marzo 2005: Giornata dell'Acqua sul tema "Lagune, laghi e invasi artificiali italiani". Accademia Nazionale dei Lincei, Roma.
  38. 4. Esperienze professionali
  39. Da agosto 2012 ad oggi: Assegnista di ricerca presso IRPI-CNR di Perugia
  40. Da marzo 2008 a settembre 2011: Progetto PRIN-MIUR 2008 svolto presso il Dipartimento di Scienze della Terra (sezione di Idrogeologia Applicata) dell’Università di Perugia. Responsabile Scientifico: Prof. Walter Dragoni.
  41. Da marzo 2008 ad 2011: CEPU-GS Perugia. Contratto di collaborazione professionale come tutor per l’insegnamento di Informatica, Idrologia, Geologia Tecnica, Geologia I, Fisica, Matematica per corsi di laurea in Geologia, Biologia, Ingegneria; Informatica e Matematica per scuole superiori.
  42. Novembre 2007: Ditta S.G.A.- Assistenza di cantiere. Assistenza specialistica di cantiere in fase di esecuzione di una campagne geognostica sulla linea ferroviaria Orte Falconara km 225 a causa di cedimenti differenziali del rilevato. Lavoro commissionato dalle FF.SS. e realizzato dalla Geotecnica S.r.l. Il lavoro ha previsto l’esecuzione di sondaggi con prove penetrometriche e raccolta campioni con successiva installazione di inclinometri; Esecuzione di fori a distruzione con successiva installazione di piezometri Casagrande. Le attività principali svolte hanno previsto l'assistenza all’esecuzione delle prove in situ con restituzione d’elaborati di sintesi e rapporti tecnici finali sulle stratigrafie, e sui dati di monitoraggio raccolti in fase di esecuzione dei lavori.
  43. Da luglio a settembre 2007: Ditta RenderCAD S.r.l. sede operativa Orvieto Scalo:Contratto di Collaborazione Coordinata e Continuativa a Progetto: esecuzione del contratto di prestazione d’opera commissionato alla società RenderCAD S.r.l dalla Società ESC Solution S.r.l. ed avente ad oggetto il servizio per la realizzazione del censimento in campagna e digitalizzazione della toponomastica comunale ricadente nel territorio di Gualdo Tadino (PG): Periodo di svolgimento: da
  44. 2/13 luglio 2007: Incarico come assistente d’aula per il convegno IUGG XXIV General Assembly “Earth: our changing planet”, a Perugia. Contratto di prestazione occasionale.
  45. Da novembre 2005 a maggio 2006: Ditta SGM Laboratorio di Geologia Applicata Perugia: incarico per la messa a punto di un software per la gestione e l’elaborazione dei dati ricavati dalle prove di taglio diretto e consolidazione delle terre.
  46. Da dicembre 2003 a maggio 2004: Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Perugia: incarico per la realizzazione di software per Geologia Applicata; taratura e ricalibrazione dei permeametri del laboratorio.
  47. Da settembre a ottobre 2003: Ditta ISTEDIL S.p.A. filiale Perugia: incarico per collaborazione tecnica di analisi e restituzione dati sulla qualità di materiali nel settore edile.
  48. 5. Attività didattica:
  49. 5.1 Università:
  50. • Dal 09 marzo al 30 settembre 2008: Contratto di collaborazione coordinata e continuativa avente ad oggetto attività di tutorato relativamente all’insegnamento di “Idrogeologia” nell’ambito di svolgimento del dottorato di ricerca. (Laurea Triennale in Scienze Geologiche, CIL di Scienze della Terra.). L’incarico ha previsto un ciclo di lezioni frontali di idrogeologia ed esercitazioni per gli studenti riguardanti le prove di pompaggio su pozzi, gli slug-test e loro interpretazione attraverso il software Aquifer Test, esercitazioni di campagna con il “Permeametro da campagna di tipo Guelph”.
  51. • A.A. 2010/2011: Co-relatore per la tesi di laurea specialistica del corso di Laurea in Risorse e Rischi Geologici presso l’Università degli Studi di Perugia dal titolo: “Disponibilità idriche del F. Tevere alla diga di Montedoglio in relazione alle variazioni climatiche in atto: studio idrogeologico e climatico”, discussa da M. Belardinelli.
  52. • A.A. 2007/2008: Co-relatore per la tesi di laurea del corso di Laurea in Scienze Geologiche presso l’Università degli Studi di Perugia dal titolo: “Impatto delle variazioni climatiche e dell’attività antropica sui sistemi idrogeologici: il caso del fiume Velino a Terria (Rieti, Italia centrale)”, discussa da V. De Angelis.
  53. • A.A. 2006/2007: Esercitazione didattica per gli studenti di “Pozzi per acqua e bonifica dei siti inquinati” per il corso di Laurea Specialistica in Risorse e Rischi Geologici.
  54. • Dal 9 marzo al 18 giugno 2007: Contratto di collaborazione coordinata e continuativa avente ad oggetto n. 50 ore di attività di tutorato relativamente all’insegnamento di “Geologia Applicata” (Laurea Triennale in Scienze Geologiche).
  55. • Dicembre 2006: Seminario: “Modellizzazione matematica del Lago di Trasimeno”. Presso la Facoltà di Scienze MM.FF.NN. dell’Università degli Studi della Tuscia. Viterbo.
  56. • A.A. 2004/2005 - 2005/2006 e 2006/2007: Esercitazioni per gli studenti di “Idrogeologia Applicata” del Corso di Laurea in Scienze Geologiche della Facoltà di Scienze MM. FF. NN. dell’Università degli Studi di Perugia.
  57. • A.A. 2004/2005 - 2005/2006 e 2006/2007: Esercitazioni per gli studenti di “Geologia Applicata” del Corso di Laurea in Scienze Geologiche della Facoltà di Scienze MM. FF. NN. dell’Università degli Studi di Perugia.
  58. • A.A. 2004/2005: Co-relatore per la tesi di laurea del corso di Laurea in Scienze Geologiche presso l’Università degli Studi di Perugia dal titolo: “Il sistema lacustre di Bracciano: analisi climatiche e studio delle caratteristiche idrogeologiche attraverso l’utilizzo di un modello matematico per la simulazione dei livelli a scala mensile”, discussa da L.Ercolini.
  59. 5.2 Privato:
  60. • Anno 2011/2012: Contratto come docente-tutor per l’insegnamento di Informatica (moduli ECDL, programmazione in Fortran 77-90, Visual Basic 6.6, Java), Idrologia, Geologia Tecnica, Geologia I, Fisica, Matematica, Statistica per corsi di laurea in Geologia, Biologia, Farmacia, Ingegneria; Informatica e Matematica per scuole superiori, nell’azienda:gruppo C.E.S.D. sede di Perugia,.
  61. • Dal 19/04/2010 al 31/07/2010: Contratto di prestazione d’opera intellettuale per attività e insegnamenti curriculari avente ad oggetto lezioni di scienze naturali (A061), presso l’INTERNATIONAL MONTESSORI SCHOOL, scuola media “M.A. Paolini”, Gymnasium Montessori School di Perugia.
  62. • Dal 31/05/2010 al 31/07/2010: Contratto di collaborazione coordinata e continuativa avente ad oggetto attività di tutorato relativamente all’insegnamento di “Informatica di base sistema operativo Windows 7 e applicativi Office 2007”. Presso il PIN-POINT GROUP Società Cooperativa di Perugia.
  63. • Dal 20/05/2008 al 29/06/2008: Contratto di collaborazione coordinata e continuativa avente ad oggetto n.16 ore di attività di tutorato relativamente all’insegnamento di “Matematica” per scuole superiori. Progetto “LABORATORIO FORMATIVO PER IL RECUPERO DELLE COMPETENZE SCIENTIFICHE”. Contratto stipulato per la cooperativa” ORIENTA EXPRESS: sul binario scuola è in partenza un treno per il futuro”.
  64. 6. Attività scientifica
  65. 6.1 Partecipazione a progetti di ricerca
  66. Periodo 2010/ 2011: Collaborazione al progetto PRIN-MIUR 2008:”Climatic change and water resources of fractured and karst systems: open problems, possible solutions and application to some system of the Umbria-Marche Apennines” (Responsabile Scientifico Prof. W. Dragoni – Univ. di Perugia).
  67. 2008: Collaborazione al progetto di ricerca: “Impatto dell'attività antropica e delle variazioni climatiche sul bilancio idrogeologico dei più importanti laghi dell'Italia Centrale: modellizzazione dei processi in corso e possibili strategie di gestione”. Progetto finanziato dal PRIN MIUR 2008, dall'Università di Perugia e dall'Università di Viterbo. Coordinatore Walter Dragoni, Università di Perugia. Responsabile per il Laghi Trasimeno e Bolsena: W. Dragoni. Responsabile per i Laghi di Vico e Bracciano: V. Piscopo.
  68. 2004: Collaborazione alla ricerca: “Effetti del canneto sull’evaporazione e sulla qualità delle acque del Lago Trasimeno” presso il Centro Interuniversitario per l’Ambiente dell’Università degli Studi di Perugia. Progetto finanziato dalla Provincia di Perugia.
  69. 6.2 Pubblicazioni, Abstract, Poster e Rapporti Scientifici
  70. Melillo M., Brunetti M. T., Peruccacci S., Gariano S. L., Guzzetti F. (2013), “An algorithm for the objective reconstruction of rainfall events responsible for landslides” Landslides. (doi: 10.1007/s10346-014-0471-3, in progress to published)
  71. Melillo M., Brunetti M. T., Peruccacci S., Gariano S. L., Guzzetti F. (2013), “A new empirical method to reconstruct rainfall events using an automatic objective procedure” Rend. Online Soc. Geol. It., Vol. 24 (2013), pp. 210-212, 3 figs., 1 tab.
  72. Gariano S.L., Iovine G., Antronico L., Brunetti M.T., Melillo M., Peruccacci S. & Terranova O. (2013), “Rainfall thresholds for the initiation of shallow landslides in Sicily” Rend. Online Soc. Geol. It., Vol. XX (201X), pp. XX-XX, 1 fig., x pl., x tab. (doi: 10.3301/Rol.2012.xx)
  73. Brunetti M. T., Peruccacci S., Antronico L., Bartolini D., Deganutti A. M., Gariano S. L., Iovine G., Luciani S., Luino F., Melillo M., Palladino M., Parise M., Rossi M., Turconi L., Vennari C., Vessia G., Viero A., Guzzetti F., “A catalogue of rainfall events that triggered shallow landslides in Italy and the new national rainfall thresholds”. IAEG 2014 Abstract
  74. Brunetti M. T., Peruccacci S., Gariano S. L., Melillo M., Guzzetti F. (2013), “Definizione di soglie pluviometriche per la regione Sicilia”. Intesa Operativa DPC – CNR IRPI. Progetto “Soglie pluviometriche per l’innesco di fenomeni franosi”
  75. Dragoni W., Giontella C., Melillo M., Vinti G., (gennaio 2012). “L’evaporazione dai laghi dell’italia centrale: alcune considerazioni a partire dal campo sperimentale di San Savino (lago Trasimeno, Umbria)”. ENGINEERING, HYDRO, ENVIRONMENTAL GEOLOGY, vol. 14/2012; p. 104-105, ISSN: 2038-0801
  76. Cambi C., Dragoni W., Giontella C., Melillo M., Valigi D. (2011). Impact of the present climatic trends on the discharge of Bagnara spring (Umbria - Marche Apennines, Italy). EPITOME (ISSN:1972-1552), 4, 27.
  77. Dragoni W.,Valigi D., Melillo M. (ottobre 2011).
  78. Rapporto scientifico del Progetto POR-FESR 2007/2013 – Asse II, Attività a1), azione n°4: Siccità E Cambiamenti cLImatici (SECLI). (2009-2011). Dr. Moramarco T. (IRPI-CNR, Perugia). Rapporto definitivo dell’Unità WP3. DiST UniPG dell’invaso di Montedoglio e della Sorgente di Bagnara.
  79. Dragoni W., Valigi D., Melillo M. (ottobre 2011)
  80. Rapporto scientifico del Progetto POR-FESR 2007/2013 – Asse II, Attività a1), azione n°4: Siccità E Cambiamenti cLImatici (SECLI). (2009-2011).
  81. Rapporto definitivo dell’Unità WP3 – DiST UniPG “Analisi degli effetti dei cambiamenti climatici sulla risorsa idrica dell’acquifero carbonatico Sorgente di Bagnara”.
  82. Cambi C., Dragoni W., Giontella C., Valigi D., Melillo M. (giugno 2011).
  83. Rapporto scientifico del Progetto POR-FESR 2007/2013 – Asse II, Attività a1), azione n°4: Siccità E Cambiamenti cLImatici (SECLI). (2009-2011). Dr. Moramarco T. (IRPI-CNR, Perugia). Rapporto dell’Unità WP3 su sorgente di Bagnara.
  84. Di Matteo L., Dragoni W., Valigi D., Melillo M., M. Belardinelli (marzo 2011).
  85. Rapporto scientifico del Progetto POR-FESR 2007/2013 – Asse II, Attività a1), azione n°4: Siccità E Cambiamenti cLImatici (SECLI). (2009-2011). Dr. Moramarco T. (IRPI-CNR, Perugia). Rapporto dell’Unità WP3 su invaso di Montedoglio.
  86. Di Matteo L., Dragoni W., Giontella C. Melillo M. (2011):” Bilancio Idrico del Lago Trasimeno”. In: Martinelli A., a cura di. Tutela Ambientale del lago Trasimeno. p. 69-84, Perugia: Arpa Umbria, ISBN/ISSN: 9788890592003
  87. Di Matteo L., Dragoni W., Giontella C. Melillo M. (2010):” Impact of climatic change on the management of complex systems: the case of the Bolsena lake and its aquifer, Central Italy”. Global Groundwater Resources and Management Editor: B.S. Paliwal Selected Papers from The 33rd International Geological Congress, General Symposium: Hydrogeology, Oslo (Norway) Aug. 6-14, 2008 Scientific Publishers (India), Jodhpur, pp. 91-106. Scientific Publishers, ISBN/ISSN: 9788172336196
  88. Melillo M. (2009):” Tesi di Dottorato di ricerca in “SCIENZE DELLA TERRA E GEOTECNOLOGIE”, XX ciclo 2004/2005; titolo della tesi:”Modellizzazione del Lago Trasimeno”, relatore Prof. W. Dragoni.
  89. Dragoni W., V.Piscopo, L. Di Matteo, L. Gnucci, A. Leone,Francesca Lotti, M.Melillo, M. Petitta(2006):”Risultati del progetto di ricerca PRIN "laghi 2003-2005".Giornale di Geologia Applicata 3 (2006) 39-46, doi: 10.1474/GGA.2006-03.0-05.0098.
  90. Dragoni W., Gnucci L., Melillo M. (2005): “Modellizzazione matematica del Lago Trasimeno.”. Presentazione orale convegno: “Il caso del Lago Trasimeno: esperienze a confronto”: Castiglione del lago 13 Settembre 2005 e riassunto stampato nell’Abstract of presentation, p. 43.
  91. Dragoni W., Gnucci L., Melillo M. (2005): “Modellizzazione matematica del Lago Trasimeno.”. Presentazione orale a GEOITALIA 2005 Quinto Forum Italiano di Scienze della Terra, Spoleto, 21-23 Settembre 2005, e riassunto stampato nell’Epitome, p.259 40-7.
  92. Dragoni W., Melillo M., Vinti Giuseppe (2005): “MAXLAB, a semi-expert procedure for classifying earths and for creating relational databases”. Poster presentato a GEOITALIA 2005 Quinto Forum Italiano di Scienze della Terra, Spoleto, Settembre 2005 e riassunto stampato nell’Epitome, p. 271 40-33.
  93. 7. Software open source
  94. 2013: An algorithm for the objective reconstruction of rainfall events responsible for landslides”. We propose an algorithm that reconstructs the rainfall events, identifies the rainfall conditions that have resulted in landslides, and measures the duration and the cumulated rainfall for the events. The algorithm is independent from the local settings, and uses a reduced set of parameters to account for different physical settings and operational conditions. We implemented the algorithm using the R open-source software for advanced statistical computing and graphics, release 2.15.2 (http://www.r-project.org). The software uses two text files for the input data: one file for listing the rainfall record, and a second file with the necessary landslide information. The software is available from http://geomorphology.irpi.cnr.it/tools/rainfall-events-and-landslides-thresholds/definition-of-rainfall-events-andrainfall- events-with-landslides/algorithm.
  95. • 2012: ElaboraTHORe: programma di calcolo ed analisi statistica delle serie sintetiche di pioggia, temperatura, e grandezze derivate dal bilancio idrogeologico”. Il foglio di calcolo elabora il bilancio idrogeologico di bacini imbriferi a partire da combinazioni di serie sintetiche di pioggia e temperatura; successivamente per tutte le grandezze del bilancio (pioggia, temperatura, eccedenza idrica,…), in maniera automatizzata, il programma stima, sui valori medi delle serie, gli intervalli di confidenza al 95 e 60%. Infine, il programma individua le serie reali con media più prossima ai valori limite (min e max) degli intervalli di confidenza suddetti.(sviluppato in foglio di calcolo VBA/Excel).
  96. • 2011: “LAGO: modello matematico per la simulazione dei livelli a scala mensile si un sistema lacustre”. Il programma LAGO nella sua attuale struttura è una variante di una serie di modelli matematici già utilizzati per simulare la trasformazione afflussi-deflussi di alcuni bacini dell’Italia centrale. Il modello è stato applicato ai laghi Trasimeno, Bracciano, Bolsena e Montedoglio.(sviluppato in VBA e foglio di calcolo VBA/Excel ultima versione per Trasimeno; cnf. Tesi Dottorato).
  97. • 2010: “Slip Tendency” Programma di calcolo delle condizioni di stress che agiscono sui piani variamente orientati nello spazio in regime di sforzi triassiali. Il programma fornisce indicazioni utili allo studio della meccanica delle rocce con particolare attenzione alle condizioni che portano all’enucleazione dei terremoti e alla conseguente variazione delle caratteristiche fisico-meccaniche delle litologie coinvolte durante un intero ciclo sismico.
  98. (sviluppato in VBA in collaborazione con Fabio Trippetta ricercatore Universitario presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università “La Sapienza” di Roma).
  99. • 2008: “THOR: modello semplificato per il calcolo del bilancio idrico secondo i criteri di Thornthwaite-Mater”. Il programma segue il modello di bilancio idrico (a scala mensile) proposto da Thornthwaite nel 1948 e messo a punto dallo stesso Thornthwaite insieme a Mather, nel 1955, per usi agronomici. Il programma consente di simulare l’evoluzione del contenuto d’acqua nel suolo e dell’evapotraspirazione effettiva al fine di avere una stima dell’eccedenza idrica complessiva in relazione ai dati di pioggia, temperatura, stato iniziale di umidità del suolo e capacità massima del contenuto d’acqua del suolo. (sviluppato in VBA).
  100. • 2007: “STRAT.1”: Gestionale in VBA per l’organizzazione delle informazioni ottenute in situ da perforazioni di natura geognostica e per la restituzione di elaborati sulle stratigrafie. Il programma permette di costruire il Log stratigrafico utilizzando la simbologia standard delle formazioni geologiche raccolte in un database o personalizzata mediante un tool grafico. (sviluppato in VBA).
  101. • 2006: “RISMAT”: Programma di calcolo per la risoluzione di regressioni multiple non lineari, e l’analisi statistica di insiemi di dati di serie storiche.Il programma calcola i coefficienti di regressione lineare ed esegue test di significatività parametrica e non parametrica. (sviluppato in VBA).
  102. • 2005: “MAXLAB: procedura semiesperta per la classificazione delle terre sciolte e creazione di un database relazionale”. Il programma permette la determinazione di grandezze fisiche di campioni di terre, l'elaborazione dei dati granulometrici, la classificazione secondo le procedure standard internazionali, un’analisi statistica sulle distribuzioni di frequenza e l’archiviazione attraverso database delle informazioni acquisite. (sviluppato in VBA).
  103. 8. Conoscenze informatiche
  104. • Ottima conoscenza della piattaforma Windows e dei principali programmi applicativi Microsoft, in particolare del pacchetto Office, nonché di software vari: CorelDraw, Autocad, Surfer.
  105. • Buona conoscenze di software tecnici specifici: Aquifer Test della Waterloo Hydrogeologic, Visual MODFLOW della Waterloo Hydrogeologic, PTA (Pumping Test Analyser), Geoslope (analisi di stabilità di pendii).
  106. • Programmatore in:R: A language and environment for statistical computing. R Foundation for Statistical Computing
  107. • Programmatore in: Microsoft VB.net, Microsoft Visual Basic 6.0, Visual C++ 6.0, Fortran 77/90, Java (KawaPro 4.1), conoscenze del linguaggio di programmazione Pascal.
  108. • Progettazione modelli E/R per la realizzazione e la gestione di database; sviluppo del codice per l’implementazione di query in SQL o in ambiente ACCESS.
  109. 9. Conoscenza delle lingue:
  110. Buona conoscenza dell'inglese parlato e scritto.
  111. 10. Hobby’s / sport
  112. Musica, pallavolo, computer.
  113. 11. Obiettivi professionali
  114. Modellizzazione matematica, sviluppo software dedicato.